Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2009

Ne sentivamo la mancanza

Già, ne sentivamo proprio la mancanza, di altre circa 6.500 pistole legalmente portate a spasso per la città da altrettanti agenti della polizia municipale.
Si tratta di aggeggi di questo tipo,

Beretta 98 FS

che possono sparare 15 colpi calibro 9 in sequenza, che saranno assegnati prossimamente in dotazione ai vigili urbani diRoma.
Secondo me stiamo vivendo un periodo di grande confusione: i militari fanno la guardia alle piazze delle città, i carabinieri fanno le missioni di peace keeping all'estero, i vigili urbani vengono armati...
mah, è come se per comprare il latte andassi all'edicola dei giornali. Ma almeno l'edicolante non spara!

CICATRICI

Concentrati 1 attimo e pensa a quante cicatrici hai sul tuo corpo. Alcune piccole, altre forse più lunghe, alcune ti accompagnano dall'infanzia, altre più recenti, ricordo definitivo di cadute, incidenti, interventi chirurgici.
Riflettici un secondo: che ricordi ti hanno lasciato dentro queste cicatrici? cosa rappresentano per te?
Sabato pomeriggio ho avuto la possibilità di riflettere sulle mie cicatrici (del corpo e dell'animo) durante l'anteprima di un cortometraggio dal titolo, appunto, "CICATRICI" prodotto dalla Infinity Entertainment, che sarà presentato prossimamente in alcuni concorsi internazionali.

La trama è semplice: due ragazzotti balordi della periferia romana, Alex e Marcello, progettano il salto nel giro grosso della malavita passando da pestaggi, furti, spaccio, a più fruttuose rapine. Discutono di questo in uno squallido giardinetto, mentre su una panchina vicina a loro un vecchio sembra addormentato sotto i raggi del sole. Il vecchio però si scuot…

Il deserto dei Tartari e il cav B - AGGIORNATO

"Aumentare di 10 volte il numero dei militari che, invece di essere un esercito che fa la guardia nei confronti del deserto dei Tartari, sara' utilizzato per combattere l'esercito del male". Questo ha detto il presidente del Consiglio, come risposta dello stato ai recenti episodi di cronaca nera.

Innanzitutto mi domando come i militari italiani abbiano accolto la frase del capo del governo (subito avallata dal fido luogotente ministro della difesa), che li paragona al manipolo isolato guidato dal tenente Giovanni Drogo, sempre in attesa di un nemico che non arriva mai, magistralmente raccontato da Buzzati.
Le nostre Forze Armate servono lealmente il paese nel massimo rispetto della Costituzione, con enormi sforzi, necessari a sopportare le ristrettezze del bilancio. Rappresentano l'Italia all'estero e sono fonte di rispetto e di orgoglio verso il Paese per come sanno agire. Trovo insolente, irriguardoso, spregevole il discorso del cav. B, soprattutto se pronunc…

Il centurione tatuato

Non ho resistito. Lo incontro tutti i giorni, ma vederlo con la sigaretta in mano ed il tatuaggio in bella vista mi ha spinto a scendere dalla bici, tirare fuori la macchina fotografica il più velocemente possibile e poi scattare. E' un pezzo di storia arrivato fino ai nostri giorni, giorni che lo hanno trasformato, cambiato, modernizzato, lasciandone intatta la sostanza. E' lui, è il centurione tatuato

Pedalando nella Memoria - a Roma il V memorial Settimia Spizzichino

Domenica 25 gennaio 2009 si svolgerà a Roma la Manifestazione “Pedalando nella Memoria” - V Memorial Settimia Spizzichino. L'iniziativa nasce dalla volontà di ripercorrere ed unire i luoghi che hanno segnato i tragici accadimenti avvenuti a Roma durante il secondo conflitto mondiale attraverso attraverso la figura e la preziosa opera di testimonianza di Settimia Spizzichino. Sopravvissuta ai campi di concentramento, dal giorno della sua liberazione, Settimia Spizzichino ha impiegato il suo tempo a raccontare alle giovani generazioni la drammatica esperienza vissuta, con la convizione che l’unico modo per costruire il futuro è quello di conservare la memoria del passato.

Una manifestazione programmata ed organizzata dai Municipi I, III, IX ed XI, con il Patrocinio della Provincia di Roma, in collaborazione con l’I.I.S. L. Pirelli, l’ANED – Sezione di Roma – e alla quale hanno aderito numerose Associazioni. La pedalata sarà articolata lungo due diversi percorsi iniziali che si unira…

Congratulation, mr. President

Impossibile non dare un cenno della cerimonia del giuramento di Barack Obama come 44° presidente USA.
Dopo ore di commenti giornalistici in tv, centinaia di articoli, migliaia di commenti sui blog di tutto il mondo, diventa difficile dire qualcosa di originale. Quindi mi limito a fare gli auguri ad Obama e a sottolineare un paio di aspetti che mi hanno colpito nella cerimonia:
La partecipazione di massa al giuramento. A dispetto del mondo virtuale, ieri 2 milioni di persone hanno voluto testimoniare con la presenza fisica la loro aspettativa verso la nuova presidenza. Hanno sfidato il freddo, le distanze, le strette misure di sicurezza per poter dire "c'ero anch'io". E' sembrato quasi un ritorno alle adunata degli anni '60 contro la guerra in Vietnam o contro il razzismo. La differenza è che ieri la presenza non era contro qualcuno o qualcosa, ma a favore di qualcuno, a favore dei valori che Obama sembra incarnare. Ed era presente l'intera nazione, bianchi …

Bike sharing a Roma - novità

Il Sole 24 h di oggi, 21 gennaio 2009, pubblica a pag. 12 dell'inserto Roma un articolo dal titolo "Il Campidoglio va avanti sul progetto Bike Sharing".
In sostanza il giornale informa, in base alle dichiarazioni dell'assessore De Lillo, che il bike sharing gestito da Cemusa dovrebbe proseguire per un'altra decina di mesi in attesa della conclusione della gara di appalto per l'assegnazione definitiva del servizio che oggi, vale la pena ricordarlo, è gestito in via sperimentale. In realtà manca ancora l'accordo con la società di gestione, accordo che potrebbe arrivare entro i prossimi 15 giorni, anche se l'assessore però non ci dice quali saranno le condizioni che Cemusa ha richiesto per la proroga, visto che fino ad oggi l'attività dovrebbe essere stata svolta su base di gratuità, finanziata unicamente dai proventi del noleggio bici.

A questo proposito forse vale la pena fare il punto della situazione:
iscrizioni al bike sharing dall'inaugurazion…

Cari automobilisti, una risata vi sconfiggerà

Con oggi prende il via una nuova rubrica che attraverso filmati e foto dimostrerà quanto sia innaturale per l'uomo la guida dell'automobile e quanto ridicoli siano alcuni automobilisti che insistono, nei loro comportamenti, a negare questa realtà.
Nel filmato vi invito a notare quante auto vedete in totale e quante persone sono a bordo delle auto stesse. Il rapporto persone/auto è inferiore ad 1/1 (ci sono auto in sosta senza nessuno a bordo). Mi domando come la nostra civilità possa sopportare a lungo questo spreco di risorse (spazio, energia, aria, tempo...).
In ogni caso, basta chiacchiere, spegnete le luci, parte il filmato: il parcheggio 1


Bici, sicurezza e tecnologia

Uno dei temi più discussi dai ciclisti è quello della sicurezza su strada e delle modalità di condivisione dello spazio con il traffico motorizzato.
I problemi sono arcinoti: mancanza di percorsi riservati alle biciclette, arroganza degli automobilisti, ciclisti alle volte troppo disinvolti...

In questi ultimi mesi sono state presentate delle "invenzioni" che dovrebbero, nella mente degli inventori, mitigare i rischi e rendere più semplice la coabitazione su strada di bici e traffico motorizzato.

L'invenzione, ma sarebbe meglio dire "l'applicazione" più interessante è proposta dai designer di "Altitude", che propongono una pista ciclabile "virtuale", chiamata "light lane" da usare di notte. In pratica un apparecchio laser montato sulla bici disegna posteriormente e lateralmente alla bici il profilo di una pista ciclabile, con tanto di logo, inducendo alla prudenza gli automobilisti e rendendo molto visibile il ciclista nel buio.
L…

Torino: decalogo per i ciclisti

Mi domando se c'è, e se sì, dove, la fregatura: il Comune di Torino ha approvato ieri, 15 gennaio, una mozione presentata da un consigliere comunale di maggioranza, che impegna l´amministrazione a redigere e divulgare un vademecum per sensibilizzare i ciclisti ad alcune regole di comportamento, ispirate principalmente alle norme del codice della strada e al buon senso. In altre parole "un codice stradale per le biciclette".
Nel vademecum si diranno cose del genere: non si va contromano, non si attraversa con il rosso, sui marciapiedi si può andare solo a piedi portando la bici a mano, non si va senza le mani sul manubrio, per svoltare a destra o a sinistra si alza il braccio corrispondente eccetera eccetera. Secondo il consigliere che ha presentato la mozione "...lo scopo non è assolutamente quello di punire. Il rispetto delle regole e il buon senso servono soprattutto a evitare gli incidenti stradali in cui i ciclisti, rispetto alle auto, hanno la peggio. E a tutela…

Problemi di giovinezza

Eppure avevo fatto un proponimento: non parlare di politica per tutto il mese di gennaio. Ci ho provato, ho resistito alla tentazione, a volte molto forte, di commentare i fatti e i misfatti avvenuti nelle ultime due settimane. Ebbene, oggi, letta un'affermazione di Bossi, non ho più resistito, e dunque eccomi qua a commentare.

Oggi pomeriggio il ministro Bossi, rimarcando la recente presa di posizione dell'on. Fini, presidente della Camera dei Deputati, sull'ennesima richiesta di fiducia da parte del governo, ha dichiarato "Fini ha difficolta' di giovinezza".
L'on Fini è del 1952, ed ha appena compiuto 57 anni, e gli vengono addebitati problemi di giovinezza. Certo, se a parlare è Bossi (67 anni compiuti), ministro di un governo il cui premier ha compiuto 72 anni, la cosa si spiega.

Meno spiegabile diventa se guardiamo appena fuori dei nostri confini:
Nicolas Sarkozy, presidente della Repubblica di Francia, ha 54 anni;
Gordon Brown, primo ministro del Regno …

'U Turrione

Allora, 'u Turrione...già, cos'è " 'u Turrione" citato in un commento al post precedente?
Intanto vediamolo, 'u Turrione:




E' una costruzione in pietra, una torre solida, imponente, costruita sulla cima della collina di Agropoli, ridente cittadina della provincia di Salerno, con un bel mare e circondata da immense bellezze naturali e archeologiche.

'U Turrione domina questa piazzetta

L'unico vero peccato e che girando le spalle al Turrione, lo spettacolo dell'Agropoli moderna è questo

Certo una soluzione c'é: non girarsi!

Ci sono...ci sono

Ci sono... ci sono, tutt'é che mi ritorni la "fantasia" e poi ricomincerò a postare qualcosa.
Intanto eccovi qualche immagine scattata nei giorni di assenza da questo spazio, a Padula, in Campania, in provincia di Salerno, vicino al confine con la Basilicata.
Non mi va di ripetere il solito slogan "andate a vederla...è bellissima...". Decidete come vi pare, ma è indispensabile che sappiate che questo capolavoro esiste, è stato completamente restaurato, si può visitare ampiamente. Poi fate come volete.

Signori...la Certosa di Padula
Certosa di Padula. Il cortile d'ingresso


Certosa di Padula. Il refettorio grande

Certosa di Padula. La cucina


Certosa di Padula. Il chiostro grande


Certosa di Padula. Particolare del chiostro grande

2009

Lo spumante è andato, torroni, panettoni e pandoro sono in fase di smaltimento, ora tocca Voi:
che propositi, desideri, auspici avete fatto allo scoccare della mezzanotte del 31 dicembre?
Vediamo i più gettonati....