Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2010

Waka Waka

Sta per iniziare il mondiale di calcio in Sudafrica. Proviamo ad usare quest'occasione per creare attenzione al tema dell'educazione, diritto negato a tanti giovani in tutto il mondo.
Allora dai, prima ascolta l'inno ufficiale dei mondiali, poi prova a ballarlo seguendo le indicazioni dei maestri del secondo video!
Alla fine clicca sul banner qui a fianco e aderisci alla campagna "1GOAL". Devi solo mandare un'email: con la tua adesione darai forza a questa campagna mondiale.
Poi, se vorrai, fìlmati mentre danzi la "waka waka" e scarica il filmato qui.
Inno ufficiale dei mondiali di calcio 2010:



Impara a ballare la waka con dei maestri straordinari e aderisci alla campagna 1GOAL:




Questo è il testo della canzone:
You’re a good soldier
Choosing your battles
Pick yourself up
And dust yourself off
Get back in the saddle
You’re on the front line
Everyone’s watching
You know it’s serious
We’re getting closer
This isn’t over

The pressure’s on; you feel it
But you got it all;…

Camera scura

Si è aperta a Roma una mostra fotografica di Amnesty International per denunciare l'orrore della pena di morte.Le 13 immagini altamente evocative saranno esposte fino al 20 giugno presso il palazzo delle esposizioni in via Nazionale (ingresso gratuito da via Milano).Ogni immagine è realizzata sovrapponendo la fotografia di un attore ad un pannello grafico preparato con uno stencil e rappresentante una delle diverse situazioni di oppressione all'uomo.L'allestimento è di sicuro impatto: i grandi pannelli sono affissi al muro di una grande sala circolare immersa nel buio e la loro visione sequenziale crea un crescente senso di malessere nel visitatore, attonito per come la crudeltà dell'uomo contro l'uomo possa ancora oggi giungere ai livelli rappresentati.
Davvero è il caso di fermarsi un attimo ed entrare nella sala buia...sapendo che dopo pochi minuti ne potremo uscire. Noi.

L'ansia della prima

Giugno, stagione di "saggi" di fine anno. Palestre scolastiche, teatrini di periferia, cinemini parrocchiali, ma anche grandi sale, tutti prenotati per consentire ai giovani musicisti, ballerini, cantanti di far inorgoglire i loro genitori con esibizioni "artistiche" frutto di nove mesi di impegno nelle varie arti.
E non c'è via di scampo, l'ansia della prima colpisce anche i giovanissimi in attesa del debutto.
Queste giovani ballerine consumano l'attesa prima della rappresentazione prendendo una boccata d'aria:

Indovinate dove siamo? Sul retro di uno dei più famosi teatri italiani, il Quirino- Vittorio Gassman. In alto le ballerine, in basso amici e mamme pronti a dar conforto.

Carica batterie da bici per telefonini Nokia

Nokia ha presentato al mercato un interessante accessorio: il Bicycle charger kit, in grado ricaricare il cellulare Nokia mentre si pedala in bicicletta. Il funzionamento è molto semplice: pedalando si aziona questa piccola dinamo,


che è collegata ad un caricabatterie fissato sullo stelo del manubrio.

Il caricatore Nokia è facile da installare, e ognuno può farlo da sé, senza problemi sulla maggior parte delle bici in commercio utilizzando le fascette, la staffa, le viti ed i cavi del kit, che comprende 3 "pezzi": la dinamo, il caricabatterie e il supporto per posizionare il telefonino sul manubrio della bici.

La semplicità del montaggio è tale che, volendo, i 3 componenti si possono rapidamente rimuovere, ad esempio in caso di posteggio della bici in area non custodita.

Il caricabatterie, che complessivamente pesa circa 300 g., inizia a fornire energia al telefonino ad una velocità della bici di circa 6 km/h, e si arresta quando si raggiungono o superano (magari!) i 50 km/h.
Per…

Uscita fra pedali rotti e coprisella inutili

Nuova uscita in bici con Little Kiss, che nel frattempo (dalla volta precedente, cioè) si è allenato duramente, facendo "ripetute" in salita sull'ascesa del Gianicolo.
E' cambiato anche il mezzo tecnico utilizzato da Little Kiss, stranamente corredato di un "mollettone" sul sellino, di misura adatta ad una sella da cavallo e dalla finalità tutta da decifrare. Stavolta a dare problemi non sono state le camere d'aria, ma il pedale, che per partecipare direttamente all'uscita non si è limitato al tradizionale movimento circolare, ma ha voluto esibirsi in acrobatiche evoluzioni di torsione laterale, minacciando cioè di uscire dalla sua apposita sede. Questo inconveniente ha comportato la necessità di frequenti soste per sistemare alla meglio il pedale riottoso, determinando come conseguenza un ritardo di circa 32 minuti sulla rigorosa tabella di marcia che prevedeva un inderogabile rientro a casa di Little Kiss entro le 11.30, per pranzo familiare in zon…