Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2011

Sampietrini della memoria a Roma

Una tranquilla passeggiata di fine anno nel quartiere Prati, in via Germanico per la precisione. Vetrine, turisti, profumi che escono dalle pasticcerie, quando l'occhio viene attirato da tre macchie dorate sul selciato. Guardo meglio: sono tre placche metalliche annegate nel cemento del marciapiede. Sopra ogni placca c'è scritto qualcosa: mi chino, leggo la prima:
"Qui abitava Augusto Efrati, nato 1916, arrestato 16.4.1944, deportato Auschwitz, morto 19.3.1945, Gross Bosen".
La seconda "Qui abitava Clara Barroccio Efrati, nata 1891, arrestata 16.10.1943, deportata Auschwitz, morta in luogo ignoto in data ignota".
La terza "Qui abitava Giuseppe Efrati, nato 1880, arrestato 16.10.1943, deportato Auschwitz, assassinato 23.10.1943".

Alzo lo sguardo verso il portone: è il civico 96 di via Germanico, e ricordo di aver letto qualcosa su questa iniziativa alcuni mesi fa: le tre placche sono tre "pietre d'inciampo o sampietrini della memoria"…

Una bicicletta dal futuro: INgSOC

Questa è la INgSOC

progettata da Edward Kim e Benny Cemoli, bicicletta futurista (ma forse nemmeno tanto) con un telaio polimerico che consente forme ardite.
La INgSOC è dotata di una batteria che alimenta un motorino che consente di andare senza pedalare. E' però anche possibile andare in modalità standard, pedalando. Quando si va a pedali, un piccolo generatore consente di ricaricare la batteria. In pratica è la trasposizione ciclistica del concetto dell'auto elettrica ibrida: la ruota posteriore è azionata sempre dal motore elettrico (manca infatti la catena di trasmissione del moto dal pedale alla ruota) che è alimentato dalla batteria: pedalando si ricarica la batteria e si aumenta l'autonomia della bici.

La vera novità, destinata a diffondersi rapidamente secondo me, è la presenza sul telaio (quella che una volta avremmo chiamato "tubo orizzontale o "canna") di una docking station per lo smartphone: inserendo lo smartphone in quest'alloggio è possi…

Concerto di Natale 2011 - S. Maria della Perseveranza, Roma video

This little light of mine




Jingle Bells




I will follow Him




Happy days:

Concerto di Natale 2011 - S. Maria della Perseveranza, Roma

Anche quest'anno la bellezza del Natale è arrivata sulle voci del coro della chiesa di S. Maria della Perseveranza, in Roma. Il tema del concerto 2011 è stato "Gaudete", e lungo il filo rosso di una riflessione su questa parola si sono succedute le voci del coro degli adulti e quello dei bambini, creando una vera magia.
Ecco qualche foto "al volo" e, in fondo, il fotoracconto completo






Il fotoracconto scorre automaticamente. Per vedere le foto più grandi o farle scorrere più lentamente basta cliccare sull'immagine e si viene trasferiti all'album:

La magia del Natale in musica (Quanno nascette ninne 2)

Anche quest'anno desidero augurare il buon Natale con le parole di Alfonso Maria de' Liguori, grande santo napoletano che compose il testo originario di "Tu scendi dalle stelle".
Dopo la versione che proposi nel 2008, quest'anno presento la delicata voce di Pina Cipriani, che cesella le parole in napoletano stretto. Per aiutare la comprensione ripropongo il testo con la traduzione in italiano




TESTO ORIGINALE TRADUZIONE Quanno nascette Nínno a Bettlemme
Era nott' e pareva miezo juorno.
Maje le Stelle - lustre e belle
Se vedetteno accossì:
E a cchíù lucente
Jett'a chíammà li Magge all'Uríente. Quando nacque il Bimbo a Betlemme Era notte ma sembrava mezzogiorno Mai furono viste le stelle così luminose e belle. E la più splendente andò ad oriente a chiamare i Magi De pressa se scetajeno l'aucielle
Cantanno de ‘na forma tutta nova:
Pe ‘nsí l’agrille – co’ li strille,
E zombanno a ccà e a llà:
È nato, è nato,
Decevano, lo Dio, che nci'à criato Subito si sveg…

Una modernità che è già passato

Il Gasometro di Roma, ormai abbandonato e in disuso, è simbolo di un progresso che corre all'impazzata e rende vecchio in breve tempo ciò che solo ieri appariva moderno

Qui il Gasometro è fotografato dal ponte dell'industria o, meglio secondo la toponomastica dei romani, dal "ponte de fero"

Ultime dalla...Storia 2

A distanza di 1 anno dalla fortunata campagna pubblicitaria del Messaggero, che ha anche fruttato un key award all'agenzia creativa LS&BLU, tornano le prime pagine retrodatate del quotidiano romano, con notizie su Catilina, Appio Claudio, Catilina e il suo cavallo nominato senatore.
Ho trovato conferma a quanto già pensato lo scorso anno: è una campagna pubblicitaria geniale, con un significato profondo: a distanza di oltre duemila anni i romani vivono ancora le stesse emozioni, gli stessi scandali, le stesse situazioni.
E ora mettiti comodo, una macchina del tempo ti sta per portare nel mondo dell'informazione dell'antica Roma.





Con questa campagna "Il Messaggero" continua a raccontare le vicende reali dell’antica Roma, mettendo in prima pagina le notizie di allora e cercando al tempo stesso un parallelismo con i fatti attuali. Notizie di cronaca antica reinterpretate in chiave moderna per far sorridere il lettore con un 'codice comunicativo' ironico …

Orti in città

Poco più di 5 km da piazza S. Pietro, 2 km dall'Aurelia, solo poche centinaia di metri dalla trafficata via di Bravetta: queste le distanze da percorrere per raggiungere il "Parco ad orti urbani Fosso di Bravetta".

In realtà siamo in piena città, 5 km all'interno del Raccordo Anulare, fra palazzine e casette costruite in economia, in una di quelle sempre più rare sacche di terreno libero, salvatosi per miracolo dall'affamata speculazione edilizia che in 40 anni ha saccheggiato chilometri e chilometri di campagna intorno alla città.



In quest'area, dove spontaneamente un gruppo di cittadini aveva dato vita anni fa ad una serie di "orti di pace", il Comune è intervenuto, ha bonificato l'area, l'ha recintata, l'ha dotata di acqua ad uso irriguo e potabile, ha installato alcuni giochi per bambini e i servizi, e poi ha dato in gestione ad un'associazione una ventina di "lotti" di circa 150 metri quadrati da adibire ad orto.



Carote…

Matt Harding in Rome

Matt Harding, lo stravagante performer che balla una goffa danza in tutti gli angoli del mondo, scatenando la gioia di migliaia di fans, è arrivato anche a Roma. Ero lì davanti, domenica pomeriggio, ed ho ripreso la divertente perfomance in piazza del Popolo, animata da centinaia di ragazzi e ragazze. Ecco le foto più divertenti.
In fondo il fotoracconto del pomeriggio


























Samsung Galaxy Tab Bike e il barbiere ambulante

La filiale inglese di Samsung ha annunciato un paio di giorni fa la creazione di un nuovo "accessorio" per il Galaxy Tab 10.1, realizzato in collaborazione con il fabbricante di bici su misura 14 Bike Co: si tratta di una bici realizzata a mano, ideata appositamente per ospitare il tablet in una custodia posta sul tubo orizzontale del telaio.


La bici è una splendida "fissa" verniciata bianca su  un lato e nera sull'altro (i colori del tablet) per apparire subito unica ed indimenticabile.


La "custodia" per il tablet, realizzata in fibra di carbonio da una fabbrica che lavora per la F1, pesa solo 125 g. e rende accessibile il tablet anche mentre si sta pedalando (manovra secondo me da non provare, soprattutto su una "fissa").


Dall'Android Market possono essere scaricate applicazioni quali il contachilometri (che registra le percorrenza in base alle rilevazioni di un sensore GPS), cartine con itinerari personalizzabili, mappe stradali, istr…