Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2012

Quanno nascette ninno

New York Gospel Choir

Il New York Gospel Choir ha tenuto un concerto a Roma nella basilica di S. Giuseppe al Trionfale.
Il concerto è stato organizzato dall'associazione Save the Dreams, che supporta l'opera don Guanella nei suoi sforzi a favore di poveri ed ammalati.
Questo è l'ultimo brano, Happy Day, eseguito insieme a tutto il pubblico:


A questo link la Galleria di foto pubblicate su Facebook:

Il casco invisibile: Hövding

Due ragazze svedesi hanno inventato e brevettato un prodotto straordinario: il casco invisibile per ciclisti, dal nome un po' duro, Hövding  . E' una protezione basata sul concetto dell'airbag: in caso di caduta, da un collare morbido indossato dal ciclista in una frazione di secondo esce una copertura che protegge l'intera testa. Ecco il video esplicativo:


Se ne parla ancora poco in Italia, ma l'agenzia Reuters già lo scorso anno girò un reportage su questa invenzione che potrebbe davvero cambiare le abitudini di molti ciclisti.
Qui il video della Reuters su Youtube con i sottotitoli in inglese:

Il casco è ancora in fase di produzione sperimentale e costa 450 dollari, ma ovviamente una produzione industrializzata in serie consentirebbe un significativo abbassamento del costo. Segnalo nel primo video una frase che mi è molto piaciuta: Cars are so yesterday, bikes are the future

Blue Moon

La luna piena del 31 agosto, l'ultima dell'estate 2012, saluta Roma con un "colore" particolare. Stanotte infatti è "Blue Moon", Luna Blu.


La Luna Blu si verifica quando nello stesso mese si verificano due lune piene. E ad Agosto 2012 la prima luna piena è stata il 2, mentre la seconda oggi, 31. Si tratta di un evento non frequente, ma comunque regolare. Con un semplice calcolo, combinando il mese lunare medio (circa 29.5 giorni) e il mese solare medio (circa 30.5 giorni) è possibile dedurre che la presenza di due Lune Piene in un mese si verifica mediamente ogni due anni e mezzo. NESSUN FATTO ECCEZIONALE, quindi, ma una casualità che ha un suo preciso ciclo matematico! Semmai, un po' più rara è la presenza di due mesi in un anno con due Lune Blu, come successe nel 1999, con due Lune Piene in Gennaio e due Lune Piene in Marzo.



Mediamente in un secolo la doppia Luna Piena si verifica 41 volte. Ricordiamo che ogni 19 anni la Luna presenta la stessa combi…

Ancora su furti e antifurti per biciclette

Devo aggiungere un nuovo caso a quelli già documentati nel post sui modi migliori per non farsi rubare la bicicletta pubblicato qui sul blog e che tanta attenzione sta ricevendo.
Ieri, a venti metri da Fontana di Trevi, ho incrociato una bici legata con una catenella da un lato alla struttura di sostegno di un telefono pubblico e dall'altra al tubolarino del portapacchi della bici.


Dire che la bici fosse alla mercé di tutti non sarebbe esatto: io per esempio, non avendo con me il tagliaunghie non avrei potuto portarla via in meno di 10'. Ma chiunque fosse stato interessato ad appropriarsi dell'oggetto senza chiedere il permesso preventivo al proprietario, con il solo aiuto di un coltellino non avrebbe avuto nessuna difficoltà a portarsela via.
In primis, il tubo della cabina del telefono è cavo. Con un seghetto ci vogliono 30/40" ad aprirlo. Però l'operazione farebbe un po' di rumore, proprio perché il tubo è cavo. La sezione degli anelli della catena non è a…

I mercatini a kilometri 0

Con la crisi economica in corso una grossa opportunità di risparmio, senza dover rinunciare alla qualità, la offrono i mercatini dei produttori locali:


frutta, verdura e ortaggi freschi, ma anche formaggi e salumi laziali sono venduti a prezzi giusti, con un occhio anche al gusto e all'ecologia, visto che i prodotti percorrono solo pochi chilometri prima di giungere sulle tavole dei consumatori della nostra regione.


Qui il mercatino di Marina di S. Nicola, comune di Ladispoli, dove convergono sia villeggianti che cittadini delle località circostanti.


Biliardino, re dell'estate romana

Sarà la crisi, la nostalgia, la voglia di un divertimento senza luci ed effetti speciali, ma quest'anno all'estate romana è andato fortissimo sia fra i ragazzi che fra gli over 40 il biliardino, o calciobalilla, gioco simbolo degli anni '50 e '60, che regala minuti di fresca spensieratezza e che stimola la fantasia e la voglia di stare insieme.

Qui siamo nell'area attigua a Castel S. Angelo dove sono posizionati alcuni biliardini.


Fontana del Bernini o spartitraffico?

Non è una fontanella di periferia o il vascone di un mercato rionale, ma un particolare della preziosa fontana del Tritone realizzata nel 1643 da Gian Lorenzo Bernini,

già da anni condannata al ruolo di mero spartitraffico al centro dell'omonima piazza e ridotta oggi in condizioni pietose dall'incuria.

le muffe, il muschio e le incrostazioni l'hanno aggredita e sono ancora più evidenti in questi giorni di agosto, quando gli occhi accaldati dei passanti si volgono istintivamente verso il povero Tritone in cerca di un soffio di freschezza e di bellezza.

Restauratrici a Villa Farnesina

Solo apparentemente la città è "in ferie". In realtà sono molte le attività che non conoscono sosta. Qui due giovani restauratrici al lavoro sono impegnate 

su una parete della "sala delle prospettive" nella splendida "villa Farnesina" di via della Lungara.


Arrivano i fiori a piazza S. Silvestro

Dopo le segnalazioni del Corriere della Sera, finalmente arriva qualche fioriera a piazza S. Silvestro, nel cuore di Roma.
Ecco qualche immagine della nuova sistemazione della piazza:

I problemi tuttavia non sembrano risolti, e il Corriere.it continua nella sua pressione verso il comune per una soluzione che renda onore alla grande piazza romana, sempre più al centro dell'attenzione dopo i lavori di sistemazione degli scorsi mesi.



Nell'intervista, oltre alla citazione di alcune frasi di magociclo, sono riportate le dichiarazioni ben più influenti di Gianni Battistoni, presidente dell'associazione "via Condotti".




Bike Square Roma, 7 luglio2012

Sabato sera 7 luglio piazza S. Silvestro, nel centro di Roma, si è trasformata nella prima "Bike Square" romana, una piazza ospitale con i ciclisti, che l'hanno scelta come luogo simbolico di incontro e di presenza nel cuore della capitale. In centinaia si sono trovati a pochi metri da palazzo Chigi, sotto l'occhio attento degli agenti della polizia di Roma Capitale, con lo striscione arancione #SALVAICICLISTI, che è un po' la bandiera di questo movimento che continua a crescere dopo la manifestazione dello scorso 28 aprile ai Fori, per chiedere sicurezza, attenzione alla mobilità sostenibile, infrastrutture adeguate.


Tutte le foto della manifestazione:

Posteggio biciclette in città - 2

A distanza di alcuni giorni da un post sul medesimo argomento è necessario apportare qualche aggiornamento.
La prima novità riguarda la ricomparsa, all'inizio di via del Teatro Valle, di una rastrelliera in precedenza rimossa
Tuttavia, la rastrelliera è ostaggio dei soliti scooter che invadono l'intero centro città, e i due ciclisti coraggiosi non riescono a parcheggiare correttamente il loro mezzo.

Seconda novità sono le rastrelliere posizionate a piazza S. Silvestro

e in via del Gambero
Tuttavia, le rastrelliere sono alte circa 20 cm e non è possibile legare correttamente le bici. Con i normali antifurto si può bloccare solo la ruota anteriore, che, come già spiegato nel post dedicato ai sistemi di protezione contro i furti, non serve a proteggere la bici. Si possono usare o catene lunghe, ma molto pesanti, o i diffusissimi "laccetti", del tutto inadeguati ad evitare un furto, anche ad opera di un ladro sprovveduto.
Per cui queste rastrelliere sono solo fumo agli o…

A Roma c'è una fontana per ogni esigenza

Il caldo mette sete e tutti vogliono rinfrescarsi. Nel centro di Roma per fortuna ci sono tante fontane e così il piccione beve nella fontana di via Lancellotti, sullo sfondo di una pubblicità dove un bambino beve un bicchiere di latte,


il ciclista assetato beve alla fontana degli Artisti in via Margutta senza scendere dalla bicicletta,


un giovanotto beve alla fontana della Barcaccia in piazza di Spagna.


E chi non beve comunque si rinfresca, come la ragazza in rosso nella fontana di Meyer all'Ara Pacis, che ripropone una versione moderna del bagno romano di Anita Ekberg,


le giovani accaldate che si sciacquano tranquillamente i piedi nel vascone davanti agli uffici del Senato, in via degli Staderari sotto l'occhio divertito di un passante,


i bambini, sempre alla Barcaccia, che sguazzano a piedi scalzi sul marmo bagnato


e i turisti accaldati, che si sciacquano alla fontanella di via della Scrofa prima di cospargersi di crema antisole.


Foto del giorno su Corriere.it del 6 luglio 2012

Pediluvio anti-caldo - «Perché mai privarsi di un fresco pediluvio», avranno pensato le giovani ma accaldate turiste immergendo le gambe nella fontana di via degli Staderari, sotto le finestre degli uffici del Senato. Anzi, si potrebbe proporre al I Municipio di organizzare anche una piccola doccia nel capiente vascone all'aperto (foto e testo del lettore Paolo Cerino)
Foto del giorno su Corriere.it del 6 luglio 2012

Rome Bike Square, 7 luglio a piazza S. Silvestro

E la soprano cantò in piazza per i passanti

Via delle Carrozze, fresca, ventilata, silenziosa. Sbocca in piazza di Spagna, quasi davanti alla famosa scalinata. Gli ultimi passi all'ombra così preziosa in un torrido pomeriggio romano di inizio luglio. All'improvviso un suono melodioso ma potente fende l'aria. Non è una radio, né lo stereo di qualche locale: il suono è limpido, affilato, forte come solo la voce naturale di una donna sa essere. Ed infatti ecco la fonte del suono: una soprano che sfidando il caldo estivo canta delle arie liriche in piazza di Spagna.


Un passaggio romantico...

un acuto finale...

e infine il saluto alla piccola folla radunata ad ascoltare l'imprevisto ma suggestivo concerto.

E forse così si sente anche meno il caldo!

Panchine bollenti in piazza S. SIlvestro

«Nessuno si meraviglierebbe nel trovare per terra (in piazza S. Silvestro) un cranio di bue calcinato dal sole, come in un film di Sergio Leone ambientato nel Far West. La temperatura è quella del deserto del Nevada e nessun pedone oserebbe anche solo attraversare la porzione assolata della piazza».

Foto e testo di magociclo pubblicati su Corriere.it

Bandiere, sport e fede

Oggi la città si presenta così, imbandierata, dalla periferia al centro.
Stasera si giocherà la finale dell'europeo di calcio e tutti siamo diventati tifosi della nazionale di Cesare Prandelli.


Prima che sia giocata la partita voglio condividere una parte della lunga intervista che Prandelli rilasciò a Dario Cresto-Dina nel 2008, tre mesi dopo la scomparsa per tumore della moglie Manuela.
------------------------------------------------
Dopo tre mesi è la prima volta che Cesare Prandelli accetta di raccontare la sua Manuela. Nella sala riunioni della sede della Fiorentina. Una t-shirt bianca e un maglione arancione, il fisico da ragazzo, lo sguardo sulla fede che porta al dito, un bicchiere d'acqua sul tavolo che a un tratto si rovescia e lui va nello sgabuzzino, prende uno straccio e asciuga il pavimento mettendosi in ginocchio. Si deve pur ricominciare, da qualche parte, in qualche modo.

Potremmo partire dalla terra, la sua. Da Orzinuovi, provincia di Brescia.
"Di lì si…

Where the hell is Matt? the 2012 video is on the web

Ricordate cosa avvenne il 23 ottobre 2011 in piazza del Popolo a Roma? Vi aiuto con un link: http://magociclo.blogspot.com/2011/10/matt-harding-in-rome.html
Ma sì, lui, Matt Harding, il giramondo che balla come un orsacchiotto, fece tappa a Roma durante la produzione del suo nuovo video.
Ed ora il video è arrivato, caldo caldo, con tante città del mondo ed un messaggio di pace e fratellanza fra i popoli:
(Psss, se sei frettoloso, le due schegge sulla tappa di Roma sono ai minuti 3'47" e 4'10")
E qui due "backstage" della tappa romana in piazza del Popolo, dove si vede anche magociclo alle prese con la fotocamera, seduto proprio a fianco di Matt:

Posteggio biciclette in città

Passare alle due ruote in città non è solo questione di piste ciclabili, metropolitane o autobus con posto bici: uno dei problemi più pressanti è quello dei posteggi e delle rastrelliere.A Roma il problema è stato risolto "facilmente", rimuovendo alla radice la possibilità di parcheggi sicuri o comodi:

 Nei casi dove le rastrelliere pubbliche sono rimaste attive, di fatto sono inutilizzabili
e, quindi, i ciclisti romani si organizzano con parcheggi creativi



oppure occupando abusivamente marciapiedi e spazi destinati ad altri scopi, per non parlare del rischio furti.

In questo panorama deprimente è apparsa di recente un’invenzione intelligente di "Manifesto Architecture", un gruppo di designer di New York, che prova a risolvere il problema del parcheggio cittadino nelle metropoli disponendo le bici in verticale, sulle facciate dei palazzi. Il Bike Hanger, questo il nome del progetto, è un dispositivo molto scenografico, che può caricare molte biciclette su una str…