Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da 2013

Di che colore erano le città del medioevo?

Spesso, visitando le splendide città medioevali italiane, maturiamo la convinzione che esse fossero molto austere, nelle forme e nel colore. Le mura, le case, le torri, le cattedrali ci appaiono oggi nei colori della pietra, anche scurita dal passare del tempo.
E invece sbagliamo. Dobbiamo dire grazie ad artisti come Benozzo Gozzoli e Giotto se oggi sappiamo con certezza che le città medioevali erano delle vere e proprie "follie cromatiche " (cit. Philippe Daverio).
Ad esempio Arezzo, nel quadro di Benozzo Gozzoli, era così all'epoca di S. Francesco, con facciate delle case rosso vivo o blu intenso:

E anche Giotto ci ha lasciato una sua immagine di Arezzo sgargiante nei suoi colori:

Ma anche le grandi cattedrali gotiche (aggettivo che oggi usiamo per indicare realtà austere, essenziali) del nord Europa dovevano essere tutt'altro che grigie. Ad esempio, questa è la facciata della cattedrale di Limburg an der Lahn, in Germania, 70 km a nord di Francoforte, restaurata i…

Roma centro, capitale delle transenne

Ottimo reportage su Repubblica.it/Roma con foto di Paolo Cerino, dedicato alle decine di transenne, new jersey di plastica e nastri multicolore che "adornano" il centro storico della capitale.















Il restauro della fontana del Tritone a Roma

In piazza Barberini sono quasi terminati i lavori di restauro della fontana al centro della piazza e, fra le impalcature inizia ad apparire bianchissimo e splendido il gruppo marmoreo del Tritone. Ecco, nelle foto di Paolo Cerino la fase di smontaggio dei ponteggi e la fontana incrostata di calcare e ricoperta di muschio, ripresa nell'agosto 2012, subito prima che iniziasse il restauro.





Temporale su Roma

Il 27 agosto su Roma si è abbattuto un temporale di stampo tropicale, con bombe d'acqua, fulmini e tuoni. Magociclo ha avuto l'occasione di scattare alcune foto, pubblicate a questo link da Repubblica.it.
Ecco qui qualcuna delle foto:










La Manif Pour Tous a Roma - 5 agosto 2013

Con lo slogan "La libertà non va in vacanza" qualche centinaio di persone si è riunito lunedì 5 agosto in piazza di Pietra, a Roma, per la manifestazione "La Manif pour tous",




sulla scia dell'analoga iniziativa che nelle settimane scorse ha incendiato le piazze francesi.
Nel mirino dei manifestanti la proposta di legge “antiomofobia” di Scalfarotto-Leone, potenzialmente in grado di mettere un bavaglio alla libertà di espressione garantita dalla Costituzione.




Sul palco, dopo l'apertura a cura del portavoce del movimento Gianfranco Pillepich, si sono alternati giuristi e attivisti del movimento, sono state lette pagine di Chesterton e Wilde e la lettera scritta da un omosessuale contrario alla proposta di legge.

Alla manifestazione, che si professava apartitica e senza legami con strutture della Chiesa cattolica, era presente l'ex ministro Giovanardi che, come gli altri manifestanti, ha poi indossato un bavaglio bianco come segnale del rischio che l'…

Le fontane di Roma diventano piscine

Anche Roma ha il suo "Acquapark", in pieno centro, ai piedi della gloriosa Ara Pacis. E' la grande fontana bianca progettata dall'architetto Meyer, animata da zampilli che sgorgano abbondanti dal fondo. E in giornate come oggi, rese soffocanti dalle folate bollenti di Stige, l'anticiclone africano, chi resiste ad una bella rinfrescata nelle pur monumentali acque?
Servizio fotografico pubblicato su Il Messaggero.it